Guida agli auricolari

Grazie ad Apple e ad altri produttori di telefoni e lettori audio portatili, gli auricolari sono stati il tipo più comune di cuffie di serie per più di un decennio e rimangono estremamente popolari ancora oggi. Sebbene siano stati fatti grandi passi avanti nella qualità del suono e nell'ergonomia, l'esempio più evidente sono i nuovi EarPods di Apple, per molti utenti c'è ancora spazio per miglioramenti sia nel suono che nella vestibilità. Gli auricolari, spesso chiamati In-Ear Monitors o IEM, offrono il potenziale per un grande comfort e una qualità del suono per una varietà di orecchie, ma si basano molto su una buona tenuta del condotto uditivo. Questa guida all'adattamento degli auricolari è stata concepita per aiutarvi a ottenere la migliore tenuta, il massimo comfort, la e la migliore vestibilità degli IEM.

Per chi inizia

Se siete alle prime armi con gli auricolari/IEM, la vostra prima esperienza può essere negativa. A molte persone non piace infilarsi qualcosa nelle orecchie, ma gli auricolari richiedono una tenuta ermetica tra la punta e il canale uditivo.

I passi rapidi da seguire per i principianti per ottenere la vestibilità migliore, più sicura e confortevole per un suono completo sono i seguenti:

  1. L'auricolare è progettato per avere il cavo che scende, per andare sopra l'orecchio o per entrambi? Ho visto persone indossare auricolari over-the-ear con il cavo abbassato, con il risultato di un'esperienza orribile. La confezione e/o la pagina del prodotto dovrebbero indicare lo stile di utilizzo corretto. Inoltre, assicuratevi di seguire le indicazioni destra/sinistra.
  2. Utilizzate gli inserti auricolari della misura corretta. Di solito gli auricolari vengono forniti con inserti di diverse misure. Provare tutte le misure fornite con gli auricolari vi aiuterà a ottenere la migliore combinazione di comfort, sicurezza e buona qualità del suono. Anche se si hanno idee preconcette sulle dimensioni del proprio orecchio/canale uditivo, è possibile che un particolare auricolare si adatti meglio di altri. Ad esempio, se avete un canale uditivo di medie dimensioni, un auricolare piccolo permetterà all'auricolare di inserirsi più in profondità, ottenendo un risultato migliore. Oppure, un auricolare più grande può essere posizionato più lontano per garantire un maggiore comfort e, grazie alle dimensioni dell'orecchio o a uno stile di indossamento over-the-ear, rimanere comunque fermo.
  3. Regolare l'angolo di ingresso del beccuccio nel condotto uditivo. I canali auricolari sono angolati in avanti e verso l'alto, quindi anche il beccuccio deve essere orientato in quella direzione. Una volta inserito, o durante l'inserimento di un auricolare, provate diverse angolazioni con diversi inserti per verificare quale sia la sensazione migliore e la migliore tenuta e comfort.
  4. Regolare la profondità di inserimento. In genere, più profondo è l'inserimento, migliore è la tenuta e l'isolamento, ma la qualità del suono varia: alcuni auricolari suonano meglio con un inserimento poco profondo, mentre altri suonano meglio con un inserimento profondo. Sperimentate con diverse profondità di inserimento fino a trovare quella che funziona meglio per voi con un particolare auricolare.
  5. Ridurre il rumore del cavo. Il rumore del cavo causato dallo sfregamento dello stesso contro gli indumenti o altri oggetti è chiamato microfonia. Se l'auricolare presenta microfonicità, esistono alcuni modi per ridurla o eliminarla.
    • a) Se l'auricolare utilizza una configurazione a cavo abbassato, provare a indossare il cavo sopra l'orecchio.
    • b) Stringere un fermacavo, che è un cursore che tiene insieme le due parti del cavo dopo la giunzione a Y, che è il punto in cui il cavo si separa per ciascun canale.
    • c) Indossare il cavo sotto i vestiti.
    • d) Indossare il cavo dietro la schiena. Questa soluzione può funzionare quando si è in movimento, ma in genere non quando si è seduti a una scrivania.

Sebbene si possa trovare una configurazione ideale per un auricolare, un altro potrebbe richiedere una configurazione completamente diversa a causa della forma, del design, del tipo di punta dell'orecchio, ecc. È meglio seguire questa procedura per diversi auricolari per ottenere i massimi livelli di prestazioni.

Auricolari, cuffie e IEM

Guida all'adattamento degli auricolari - adattamento di auricolari, cuffie e IEM

  1. Auricolari convenzionali. Gli auricolari si inseriscono nell'orecchio esterno e creano, nel migliore dei casi, una chiusura ermetica, come mostrato nella Figura 1 A. In genere, offrono un basso isolamento dai rumori esterni e devono essere alzati al massimo in ambienti rumorosi. Oltre a un basso isolamento, la mancanza di una guarnizione determina in genere una minore quantità di bassi, soprattutto di quelli profondi, rispetto ad altri tipi di cuffie. La natura unica degli auricolari fa sì che molti utenti non riescano a ottenere il miglior comfort, la migliore qualità del suono e/o una vestibilità sicura con gli auricolari.
  2. Monitor intrauricolari. I monitor intrauricolari (IEM), caratterizzati da punte che formano una tenuta con il condotto uditivo, come mostrato nella Figura 1 B, sono comunemente chiamati anche cuffie o auricolari intrauricolari. Le prestazioni degli IEM dipendono in larga misura dagli inserti auricolari, chiamati anche "ear nubs", "ear bits", "inserts", "fitting" e così via, per determinare la qualità del suono, il comfort, l'isolamento e la sicurezza di adattamento.
  3. Tipi di IEM. Sebbene il termine "IEM" fosse originariamente specifico per gli auricolari progettati per essere inseriti in profondità nell'orecchio, si è evoluto in modo da corrispondere in generale a quasi tutte le cuffie intrauricolari. Una sottocategoria, i "canalphones", indica gli auricolari che richiedono una tenuta meno profonda. I canalphone in genere bloccano meno i rumori esterni rispetto agli IEM, ma con il numero di offerte diverse presenti sul mercato i confini tra canalphone e IEM sono diventati molto sfumati. In genere ci riferiamo a tutte le cuffie intrauricolari come "auricolari" o "IEM".
  4. Tipo di driver. Gli IEM utilizzano in genere uno dei due tipi di driver (altoparlanti): driver dinamici e driver ad armatura bilanciata. Gli IEM con driver dinamico sono in genere molto più tolleranti ai problemi di adattamento, poiché il driver più grande muove più aria e funziona meglio in un ambiente semi-sigillato. I driver ad armatura bilanciata, invece, sono dispositivi di precisione che necessitano di una buona tenuta per ricreare i bassi al massimo del loro potenziale, che di solito è a un livello inferiore rispetto ai driver dinamici. Nessuna tenuta = niente bassi, e una tenuta parziale equivale a bassi leggeri con un IEM a driver dinamico, ma a nessun basso con la maggior parte degli altoparlanti ad armatura bilanciata.

L'importanza dell'adattabilità

Indipendentemente dalla vera denominazione di un IEM (si veda la sezione Tipi di IEM), l'adattamento e la tenuta sono fondamentali per le prestazioni. Supponendo che l'auricolare venga indossato nel modo corretto, cioè sopra l'orecchio quando necessario, è possibile che la tenuta non sia corretta se:

  • Gli IEM non rimangono nelle orecchie durante l'assenza di attività o in caso di attività leggera.
  • Il suono è metallico, pesante sugli alti o manca di risposta sui bassi
  • Le IEM non isolano i rumori esterni.
  • Si verifica un'immagine stereo impropria con un suono caratteristico "distante".

C'è un buon numero di persone che non sa come ottenere la migliore vestibilità e tenuta, come si può vedere in alcuni modelli di auricolari over-the-ear e ad armatura bilanciata su Amazon. Quando qualcuno si oppone alla tendenza e dice che non ci sono bassi da un IEM noto per la sua pesantezza, molto probabilmente non è il prodotto, ma l'utente (anche se i prodotti possono essere difettosi).

Se riscontrate uno dei problemi sopra descritti, provate a spingere gli IEM più a fondo nel vostro canale uditivo e/o provate a cambiare gli auricolari. L'utilizzo di un auricolare di dimensioni non corrette può avere altri effetti negativi sulla tenuta, ad esempio un auricolare troppo piccolo può non raggiungere i lati del condotto uditivo per garantire una tenuta ermetica, mentre uno troppo grande può rendere impossibile una tenuta sufficientemente profonda o, in alcuni casi, può addirittura collassare all'interno del condotto uditivo, impedendo una buona tenuta e riducendo il comfort.

Altri fattori che possono influenzare l'adattamento sono l'angolo di inserimento, il design degli auricolari e lo stile di indossarli. Il condotto uditivo è naturalmente leggermente angolato verso la parte anteriore e superiore della testa, e l'angolazione appropriata dell'auricolare durante l'inserimento può essere utile. Inoltre, indossare gli IEM "over-the-ear", avvolgendo il cavo intorno all'orecchio prima di inserire gli auricolari, può spesso aiutare a evitare parti dell'anatomia dell'orecchio che altrimenti potrebbero impedire una buona tenuta. Di solito riesco a ottenere una tenuta molto più profonda e quindi migliore indossando IEM progettati per l'uso "cable-down" con il cavo sopra l'orecchio.

La maggior parte degli auricolari riduce sensibilmente il rumore esterno quando si ottiene una tenuta adeguata. Ci sono alcune eccezioni, come i relativamente rari IEM con il retro aperto, o alcuni che sono semplicemente mal progettati e non offrono molto isolamento, il che sarebbe indicato nella valutazione dell'isolamento per la recensione. È inoltre importante notare che la maggior parte degli IEM non blocca completamente il rumore esterno e che il livello di consapevolezza, l'anatomia, gli inserti auricolari, il design dell'IEM e il volume della musica contribuiscono a determinare la quantità di rumore esterno percepibile.

Puntali per le orecchie

Gli inserti auricolari sono l'interfaccia tra l'auricolare e il canale uditivo. Le orecchie di ognuno di noi sono uniche, per cui alcuni inserti auricolari possono funzionare meglio di altri. In genere, gli auricolari sono forniti con un minimo di tre misure, ma possono essere di più misure e tipi o, in casi estremi, di una sola misura/stile (EarSonics).

Inserti auricolari a flangia singola

Flangia singola - Gli auricolari a flangia singola sono i più comuni e, come suggerisce il nome, utilizzano un unico pezzo di silicone per creare una tenuta. Esistono differenze significative tra gli inserti auricolari a flangia singola a causa della densità del materiale, dello spessore e della forma. Più denso è il materiale, maggiore sarà l'isolamento e il livello dei bassi. Più sono spessi, meno saranno malleabili, il che può essere positivo o negativo. Se sono troppo morbide, possono collassare nell'orecchio, il che è influenzato anche dalla forma, mentre se sono troppo dure possono diventare scomode. Una forma molto popolare che si adatta bene alla maggior parte delle orecchie è quella degli auricolari ibridi Sony, e questa confezione ne comprende 4 misure. Westone vende gli inserti auricolari STAR (+ TRUEFIT FOAM) che funzionano bene per molti, mentre SpinFit produce inserti auricolari ben progettati con diverse dimensioni di beccuccio.

Inserti auricolari bi-flangiaBi-flangia - Gli inserti auricolari bi-flangia hanno una flangia grande e una piccola sullo stesso gambo e, sebbene esistano molte dimensioni e forme diverse, le opzioni sono molto meno numerose perché sono meno comuni. Il vantaggio di un auricolare bi-flangia rispetto a uno a flangia singola è che può avere due aree indipendenti che possono sigillare il canale uditivo, creando una migliore tenuta complessiva. In questo modo si ottengono più bassi e isolamento, se si riesce ad adattarli. Lo svantaggio è rappresentato dalle dimensioni limitate disponibili e, se non si adattano all'orecchio, sono inutili. L'utilizzo di un auricolare bi-flangia quando solo la flangia più piccola crea una tenuta non è una buona idea, poiché è meglio utilizzare una flangia singola, che offre molte più dimensioni e forme. Se i canali uditivi sono molto ampi e profondi, gli auricolari bi-flangia Hi-Fi Man possono andare bene.

Inserti per orecchie a tripla flangia - Gli inserti per orecchie a tripla flangia portano gli inserti per orecchie a doppia flangia a un altro livello. Quando si adattano, offrono una tenuta migliore e livelli di isolamento più elevati. Funzionano bene per ottenere il massimo da molti auricolari ad armatura bilanciata, poiché la tenuta è fondamentale per le prestazioni dei bassi, se i canali uditivi sono sufficientemente profondi. Gli inserti auricolari a tripla flangia funzionano generalmente molto bene con gli auricolari dotati di beccucci angolari e con quelli che utilizzano una vestibilità over-the-ear. La maggior parte degli auricolari a tripla flangia sono morbidi, anche se quelli di Westone non lo sono, e sono soggetti a piegarsi nel condotto uditivo e ad attutire il suono. Gli auricolari a tripla flangia sono facilmente reperibili e questa confezione ne contiene diversi tipi, compresi quelli a tripla flangia.

Inserti auricolari in schiuma - Gli inserti auricolari in schiuma sono morbidi e conformi all'orecchio interno. Sono disponibili in un'ampia gamma di densità e finiture e Comply ha reso gli inserti auricolari in schiuma estremamente popolari grazie alla loro schiuma ultra-morbida. Altre schiume sono più dense, ma si conformano al canale uditivo nel tempo. L'inserimento degli auricolari in schiuma è diverso da quello di un normale auricolare, in quanto la schiuma deve essere compressa prima di inserire l'auricolare e quest'ultimo deve essere tenuto in posizione finché la schiuma non si espande. La schiuma offre una tenuta eccezionale e alti livelli di isolamento. L'aspetto negativo della schiuma, che dipende dalla densità, è che non dura quanto gli auricolari in silicone, la maggior parte non può essere pulita, può essere costosa e alcuni assorbono parte dell'energia degli alti, modificando il suono. Gli inserti in memory foam sono più densi e assorbono meno gli acuti.

Altri inserti auricolari - Sono disponibili molti inserti auricolari non standard e uno dei principali operatori del settore è Sensorcom, che produce inserti di varie dimensioni e forme. Se disponete di una vasta collezione di IEM e desiderate giocare con diversi inserti auricolari, esistono altre opzioni che possono fare la differenza. Alcuni produttori includono stili unici di auricolari, come ad esempio Sennheiser con i suoi IE80.

Inserti auricolari personalizzati - Gli inserti auricolari personalizzati sono disponibili per diversi auricolari e, su richiesta, possono essere realizzati per qualsiasi auricolare. Sebbene ritenga che gli inserti auricolari personalizzati possano apportare dei miglioramenti, il costo relativamente elevato e i bassi livelli di miglioramento mi impediscono di consigliare questo tipo di inserti. Può andare bene per alcuni, soprattutto per coloro che desiderano una vestibilità personalizzata e la possibilità di sostituire l'auricolare quando necessario o di passare da un IEM all'altro con la stessa dimensione del beccuccio.

Distanziatori per gli auricolari - I beccucci degli auricolari variano da produttore a produttore, quindi non tutti gli auricolari si adattano a tutti gli auricolari. Cosa succede se si dispone di un beccuccio di dimensioni più piccole ma si desidera utilizzare gli auricolari con un gambo di diametro maggiore? Se li indossate e basta, finiranno per incastrarsi nelle orecchie. L'uso di un distanziatore risolve questo problema, poiché si inserisce saldamente sul beccuccio degli auricolari e consente agli auricolari di aderire perfettamente. I distanziatori che preferisco sono quelli degli inserti in schiuma Shure "Olive", ma è possibile utilizzare qualsiasi inserto in schiuma o un tubetto di plastica/gomma di piccolo diametro. Se utilizzate un inserto in schiuma, fate attenzione quando lo rimuovete e vi consiglio di trovare un tubicino.

Inserti auricolari fatti in casa - Mi piacciono la longevità e le qualità sonore del silicone, ma apprezzo anche il migliore isolamento della schiuma, ma non volevo continuare a sostituire la schiuma in continuazione. Rimuovendo il gambo da un auricolare in schiuma è stato possibile posizionarlo sotto la flangia di un auricolare a flangia singola, ottenendo il meglio di entrambi i mondi. Ho anche sperimentato l'utilizzo di alcuni tubi per estendere la distanza tra l'IEM e il mio timpano, aumentando così le dimensioni del palcoscenico sonoro e offrendo una sensazione più simile a quella di una cuffia con l'IE8. Fateci sapere se avete delle modifiche agli auricolari che utilizzate.